Las Vegas, dove tutto ha inizio.

Tante cose sono state dette e scritte su Las Vegas: Sin City, enorme parco giochi nel deserto, luogo di perdizione… Beh, dal mio punto di vista sono insieme tutte vere e tutte false. Se è vero che nella vita nulla è completamente bianco o nero, ma quel che predomina sono i toni di grigio, credo che lo stesso valga per “Vegas”, città in cui, più di ogni altra, alle sfumature di grigio si sovrappongono le mille luci e i mille colori della vita cittadina. 

Vista del Ceasar Palace e della Strip.

Agli sfavillanti casinò che dominano la Strip, si alternano quartieri con bellissime ville ed altri visibilmente più degradati. Per molte famiglie la fonte di sostentamento è a tuttora l’indotto legato al turismo. 

Ma Las Vegas oggi non è soltanto la capitale del gioco d’azzardo, è anche un importante centro culturale in cui ogni anno si tengono concerti, spettacoli teatrali ed eventi di raccolta fondi, come il recente Mylan WTT Smash Hits al Ceasar Palace. 

Cerchiamo insieme di capire quando e come questa “storia” ha inizio.

Forse non tutti sanno che Las Vegas è nata come semplice snodo ferroviario del “Silver Stare” ai primi del ‘900. La maggior parte della popolazione era costituita da persone di passaggio. La città iniziò a cambiare agli albori degli anni ’30 quando l’inizio dei lavori per la costruzione della diga Hoover, a circa 50 km dalla città, attirò manodopera in cerca di lavoro. Nel frattempo, nel 1931, lo stato del Nevada legalizzò il gioco d’azzardo. Stando alla “leggenda” le prime sale da gioco e i primi teatri furono costruiti per gli operai che affollavano la zona e che in genere non avevano la famiglia al seguito.

Non passò molto tempo prima che Las Vegas attirasse l’attenzione della criminalità organizzata, all’epoca molto radicata negli Stati Uniti. Accanto ai primi casinò di Freemont Street, nel 1946 Bugsy Siegel, un gangster affiliato alla mafia newyorkese e con forti interessi a Los Angeles, in California, inaugurò lo storico Flamingo, primo hotel e casinò di concezione moderna ed ancora oggi attivo. Tra gli ospiti di quell’inaugurazione alcuni volti che hanno fatto la storia di Hollywood: Lana Turner, Clark Gable, Judy Garland, Joan Crawford…

Bugsy Siegel, l’immagine che lo ritrae è bizzarramente posizionata all’ingresso delle restroom del Flamingo.

Al Flamingo fecero seguito altri hotel e casinò: a dispetto delle ben note collusioni con la malavita, il flusso di turisti continuò ad aumentare, mentre al gioco d’azzardo si affiancarono spettacoli di star dell’epoca tra cui Frank Sinatra e Dean Martin. 
 

Una tipica serata al Flamingo Hotel.

 

Oggi Las Vegas continua a brulicare di vita e lungo la Strip si sondano casinò ed alberghi conosciuti in tutto il mondo e che vale la pena visitare perché unici nel loro genere. Dal maestoso Venetian, al confusionario Ceasar Palace, allo storico Flamingo passando per New York New York ed il Mirage… ma per questo vi dò appuntamento al prossimo post.

E voi? Siete mai stati a Las Vegas? Cosa ne pensate?

Questa voce è stata pubblicata in travels, USA, viaggi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Las Vegas, dove tutto ha inizio.

  1. Io non ci sono mai stata, ma quel che posso dire é che Las Vegas suscita in me sentimenti di attrazione e repulsione allo stesso tempo. È in qualche modo l’incarnazione della superficialità e dell’illusione all’americana, ma allo stesso tempo é un luogo interessantissimo dal punto di vista sociale e che, nonostante tutto, ha trovato un suo modo di vivere ed evolversi. Per dirla con Venturi ci sono cose che “you can only learn from las vegas”.

  2. Stella ha detto:

    No, purtroppo non sono mai stata negli USA e quindi neanche a Las Vegas… credo sia una delle tappe obbligatorie per chi intende percorrere gli itinerari dell’Ovest… il suo essere così finta e così trash è quello che mi attrae di più!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...